Connessione via ‘Remote Desktop’ ai computer dell’aula virtuale del Dipartimento di Matematica ‘Tullio Levi-Civita’ dell’Università degli Studi di Padova.

Gli utenti hanno la possibilità di utilizzare da remoto i computer del Laboratorio Informatico con accesso 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Per sfruttare questa funzionalità è necessario un terminale sul quale configurare un client di remote desktop. A seconda del sistema operativo in uso sul terminale è possibile seguire una delle guide seguenti.

Il servizio è in fase sperimentale. Gli utenti sono invitati a segnalare eventuali problemi o malfunzionamenti inviando una mail con oggetto "24hr Lab" all'indirizzo support@math.unipd.it


Computer con sistema operativo Linux

La prima volta:

  1. Installare il software/programma ‘Remmina Remote Desktop Client’. Nel caso di Linux Debian e suoi derivati il comando è: sudo apt-get install remmina remmina-plugin-rdp
  2. Lanciare il programma ‘remmina’. La schermata iniziale sarà di questo tipo:
  3. Creare un profilo di collegamento cliccando sull’icona ‘+’ in alto a sinistra della finestra. Compare finestra nella quale inserire i seguenti valori nei rispettivi parametri nella sezione ‘Basic’: Name: virtual-aula-math (o un qualsiasi nome a piacere) Server: rdesktop.math.unipd.it User name: la propria ‘username/login’ per le aule informatiche del Dipartimento di Matematica User password: la propria ‘password’ per le aula informatiche del Dipartimento di Matematica (se si lascia in bianco la chiederà di volta in volta) Resolution: cliccare su ‘Use client resolution’ Color depth: ‘True color (24 bpp)’ Questo sarà l’aspetto finale:
  4. Clicchiamo ora sulla sezione ‘SSH Tunnel’ e inseriamo i seguenti valori nei rispettivi parametri Enable SSH tunnel: abilitare/spuntare (deve esserci il ‘check’) Tunnel via loopback address: abilitare/spuntare (deve esserci il ‘check’) User name: la propria ‘username/login’ per le aule informatiche del Dipartimento di Matematica Selezionare poi la voce ‘Password’ per il tipo di autenticazione Questo sarà l’aspetto finale:

A questo punto abbiamo finito le nostre impostazioni. Clicchiamo su ‘Save’ e i nostri parametri diventeranno una riga nella schermata di partenza di ‘remmina’ come mostrato nella figura che segue:

Per effettuare il collegamento da ora in poi, una volta lanciato ‘remmina’ basterà fare un doppio click sulla riga, comparirà una finestra di richiesta password dove inserire la propria password per le aule informatiche. A questo punto comparirà la finestra che contiene il desktop del computer remoto e si potrà cominciare a lavorare. La prima volta che ci si collega, se non ci si è mai collegati via SSH alle aule informatiche verrà chiesto di accettare le chiavi crittografiche del sistema.


Computer con sistema operativo Windows

Scaricare e installare il software ‘Bitwise SSH Client’ disponibile alla URL: https://www.bitvise.com/ssh-client-download Una volta lanciato occorre creare un ‘profilo’ che contiene i dati necessari al collegamento, nella schermata principale inserire i seguenti parametri: Host: rdesktop.math.unipd.it Username: la propria ‘username/login’ per le aule informatiche del Dipartimento di Matematica La finestra avrà quindi il seguente aspetto (con ‘my-username’ sostituito dalla propria username/login):

A questo punto cliccare sul tab ‘Options’ nel quale spuntare la voce: “Open Remote Desktop”. La schermata si presenterà quindi:

Salvare il profilo così creato in un file a piacere, se lo si mette sul proprio Desktop/Scrivania sarà facilmente disponibile. Una volta salvato il profilo con un doppio click sul file salvato il programma si riaprirà con tutte le impostazioni appena effettuate già impostate. A questo punto possiamo tentare il primo collegamento cliccando sul bottone ‘Log in’. La prima volta che ci si connette è perfettamente normale che si presenti una finestra di questo tipo:

Cliccare su ‘Accept and Save’. La prossima schermata ci chiede la password relativa alle credenziali delle aule informatiche del Dipartimento di Matematica:

Naturalmente ‘my-username’ sarà sostituito dalla ‘login/username’ associata alle proprie credenziali delle aule informatiche del Dipartimento di Matematica. Inserire la password, passa qualche istante e compaiono tre finestre:

  • 1 – un terminale della macchina remota sul quale possiamo dare comandi
  • 2 – una interfaccia per il trasferimento dei file
  • 3 – questa finestra: nella quale cliccare il bottone ‘Connetti’. A questo punto comparirà la finestra che contiene il desktop del computer remoto e si potrà cominciare a lavorare.

Computer Macintosh

Per prima cosa occorre installare il software ‘Microsoft Remote Desktop 10’ reperibile gratuitamente nell’App Store di Apple come mostrato dalla figura seguente.

Una volta installato il software aprire un ‘Terminale’ (ad esempio cliccando sullo sfondo dello schermo, selezionando la voce ‘Utility’ dal menu ‘Vai’, cercando il programma ‘Terminal’ nella finestra che compare e cliccandoci sopra due volte). Nella schermata del terminale dobbiamo usare il comando ‘ssh’ per stabilire il collegamento con il server. Nella schermata di esempio che segue si è utilizzata la username ‘servizio’, naturalmente dovrete usare quella delle credenziali che vi sono state assegnate (esempio: ssh nosso012@rdesktop.math.unipd.it -L 3389:localhost:3389’.

Una volta inserita la password il collegamento preliminare è stabilito e la finestra assume questo aspetto (a parte la username ‘servizio’ e il numero ‘004’ che può variare):

Tutto funzionerà finché questa finestra sarà attiva. Non chiuderla finché non si ha finito di lavorare. A questo punto lanciamo il software scaricato. Lo troviamo nella cartella delle applicazioni e per raggiungerlo una possibilità è quella di cliccare sullo sfondo dello schermo, selezionare la voce ‘Applicazioni’ dal menu ‘Vai’ e cercare il nuovo programma nella cartella che compare. Una volta lanciato la schermata che si presenta è:

(si noti la finestra del terminale sempre attiva sullo sfondo).

Cliccando sul bottone ‘Add Desktop’ compare una nuova finestra nella quale dobbiamo inserire i parametri per il collegamento, in questo caso può bastare inserire il termine ‘localhost’ nel campo ‘PC name’ come mostrato in figura:

Una volta inserito il termine ‘localhost’ cliccare su ‘Add’. Nella schermata principale compare una grossa icona che riferisce al collegamento a localhost:

Cliccare sulla nuova icona, ci vengono chieste di nuovo le nostre credenziali:

Inserire le nostre username e password per le aule informatiche del Dipartimento di Matematica e eventualemente cliccare ‘Continue’ sulla finestra che chiede di accettare il certificato. A questo punto comparirà la finestra della macchina remota e potremo cominciare a lavorare. Alla fine del lavoro chiudere il programma ‘Microsoft Remote Desktop’ e la finestra del Terminale.