SSH - Graphical User Interface(s)

Premessa

Avere una sessione comandi grafica (attraverso X11 o un tunnel) ed usare un client ssh grafico sono una cosa diversa; ad esempio:

  • da Linux o Mac OS X il comando ssh -X nomeutente@ssh.studenti.math.unipd.it può venir dato in un terminale a caratteri ma una volta che sulla macchina locale si ha a disposizione un X server potrà essere fatto partire un programma grafico come firefox, xmgr, etc.
  • viceversa lanciare WinSSH (o PuTTY) in Windows fa partire un terminale che seppur dotato di un menu File e varie icone non è in grado (salvo aver abilitato preventivamente le opzioni del caso) di mostrare immagini o far partire programmi come firefox, xmgr, etc

Grafica X-Window

Collegarsi ad un server ssh mediante un programma con un'interfaccia grafica non vuol dire poter aprire sulla propria macchina finestre gestite da applicazioni remote; presupponendo che il server ssh sia una macchina Linux, allo scopo di interagire con programmi remoti dotati di interfaccia grafica, la macchina locale deve:

  1. installare e far girare un programma definito X server (agisce infatti da server per le finestre, ottenute via tunnel ssh o locali che siano)
  2. lanciare la propria connessione ssh (anche a caratteri!) con le giuste opzioni

Alternative alla grafica X-Window

Ovviamente se la sessione remota usasse i protocolli RDP o VNC, ssh potrebbe ancora rendere la connessione più sicura ma sarebbe inutile installare un X server.

 

 

 


To top

PuTTY - opzione "Enable X11 Forwarding"

SSH e programmi punta e clicca

Esempi di collegamento “esportando la grafica”

I collegamenti ssh che “esportano la grafica” vanno usati con parsimonia visto che appesantiscono il server ssh e richiedono una connessione di rete veloce; a seconda del sistema operativo i requisiti possono variare.

Requisiti

  • le distribuzioni di Linux per desktop, notebook e netbook installano un X server già di default
  • in Mac OS X è installato di default un X server basato su The XQuartz projectan open-source effort to develop a version of the X.org X Window System that runs on Mac OS X. Together with supporting libraries and applications, it forms the X11.app that Apple has shipped with OS X since version 10.5”. Precedetemente, secondo Wikipedia:
    • da Mac OS X v10.8 (Mountain Lion) X11 is not included but Apple created the XQuartz project as a community effort
    • per Mac OS X v10.4, optional install included on the install DVD, ancora basato su XFree86 4.3(4) (X11R6.6), quindi non su X.Org Server (X11R7.2)
    • per Mac OS X v10.3 standard package (XFree86)
    • per Mac OS X v10.2 public beta downloaded from Apple's website
    • altrimenti XDarwin
  • MS Windows è sprovvisto di un X server; consigliamo:
    • VcXsrv Windows X Server "based on the xorg git sources (like xming or cygwin's xwin), but compiled with Visual C++ 2012 Express Edition"
    altre le soluzioni comuni sono:
    • Cygwin/X - parte del porting Cygwin, quindi oltre il necessario (soprattutto ora che Windows 10 ha il WSL)
    • Xming - più piccolo da scaricare ma meno sviluppato
  • in Java segnaliamo WeirdX - Pure Java X Window System Server under GPL

Esempi

  • da Mac OS X o Linux 
     ssh -X nomeutente@ssh.studenti.math.unipd.it
  • da Windows usare PuTTY (o WinSSH ma ha problemi con i tunnel)
    come nell'immagine attivare l'opzione "Enable X11 Forwarding" nella Categoria "Connection > SSH > X11"

Ulteriori istruzioni

Per ulteriori esempi ed istruzioni vedere la pagina sui tunnel ssh e la pagina sulla sessione comandi.

To top